Siccità: politica in ritardo!

Notizia d'agenzia: “Ieri [05/08/15] si è svolto un confronto tra Governo e rappresentanti delle Regioni Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto e Provincia di Trento per affrontare il tema della siccità, che in queste ore sta riguardando tutto il Nord Italia. ...

L’esito del confronto ha portato all’accordo con il Governo inerente la possibilità, per i prossimi dieci giorni, di porre in essere misure eccezionali, come l'abbassamento della regolazione del livello dei laghi, con l'obiettivo di alleviare l'emergenza causata dalla riduzione delle portate del Po, ma anche di affrontare le esigenze irrigue degli imprenditori agricoli, senza dimenticare le indispensabili necessità dei tanti acquedotti, che si approvvigionano dalle acque del Po e dei grandi laghi … Tutto ciò senza penalizzare il sistema turistico dei grandi laghi”.

Fantastico!

I ‘grandi laghi’ sono già al minimo e, quando un serbatoio arriva al minimo, l’acqua che ne esce è quella che è, ed anche se ‘si abbassa il minimo’, l’acqua che ne esce sarà comunque sempre meno! Già oggi dal Lario esce circa il 50% delle competenze irrigue (oltre il DMV di 22 mc/s) e dal Sebino il 62,5%, sino a martedì! Ma stupisce soprattutto il contenuto dell’annuncio, che è da credere sia testo ufficiale. L’unica misura eccezionale che pare decisa – cioè l’abbassamento per dieci giorni del minimo livello della Regolazione (a livelli ancor più bassi di quelli attuali, in cui già la possibilità di Regolazione s’è quasi esaurita!) - è associata ad effetti stupefacenti: 1) alleviare l'emergenza causata dalla riduzione delle portate del Po; 2) affrontare le esigenze irrigue degli imprenditori agricoli; 3) senza dimenticare le indispensabili necessità dei tanti acquedotti, che si approvvigionano dalle acque del Po e dei grandi laghi; 4) Tutto ciò senza penalizzare il sistema turistico dei grandi laghi. Purtroppo l’acqua, come tutte le risorse fisiche, non crede né obbedisce alla politica … ed altrettanto dovrebbero fare i cittadini, così, magari, abituerebbero la politica a non accomodarsi raccontando frottole, impegnandosi a fare e dire cose serie!

Go to top

Informativa sui cookies

Il sistema di gestione dei contenuti Joomla e il software di conteggio accessi installato in questo sito utilizzano i cookies per migliorare le funzioni di navigazione. Cliccando sul bottone arancione avrai fornito il tuo consenso e questo avviso non verrà più mostrato. Se non accetti l'uso dei cookies abbandona questo sito web.