Polizia Idraulica e Reticoli vari: vecchie ... novità

Ecco la nuova delibera della Giunta regionale lombarda, che ‘fa vecchie tutte le cose’, ancora una volta spazzando via le precedenti e ...

proponendosi quale nuovo ‘Testo unico’, almeno sino all’anno prossimo
A furia di rinnovare copiando, con poche modifiche qua e là, non c’è soltanto l’impegno di rileggere, ogni volta, tutto il testo (cosa che può non essere un male: “… repetīta adiuvant!”), ma aumenta il rischio dell’errore, banale ma, come in questo caso, significativo: tra gli allegati, curiosamente non in ordine alfabetico, ci sono due ‘Allegato D’, uno dichiarato ‘C’ soltanto in copertina, ma poi indicato con ‘D’ nei riferimenti in altre tabelle.
Le questioni di fondo restano sempre non condivisibili, ma dobbiamo prendere atto che lo diciamo ormai da tredici anni, dunque neppure vale la pena di sprecare nuove parole, anch’esse vecchie: “Così è!”, anche se non ci pare proprio.
Qui ci limitiamo ad alcune scarne puntualizzazioni (o … punzecchiature).
Una cosa, però, va sottolineata, perché proprio ‘brutta’: nell’Allegato B, che individua i corsi d’acqua affidati ad AIPo, pare evidente uno strafalcione: la sovrapposizione di competenze tra diverse Autorità di Polizia Idraulica: non c’è dunque limite all’errore?
In questa ‘nuova’ delibera ricompare il SIPIUI – Sistema Informativo Polizia Idraulica e Utenze Idriche, che pareva già defunto nel 2014, vedi new 06.11.2014 – ma soltanto nelle premesse e solo nel Reticolo affidato ad AIPo: per gli altri si andrà avanti con il solo ‘cartaceo’?
Curioso non trovare alcun accenno sul fatto che una rilevante percentuale di Comuni ancora non ha definito il proprio Reticolo Idrico Minore; nessun accenno, né alcun termine ultimativo, come avveniva qualche delibera fa; il Comune che non s'è immerso in questo guazzabuglio, può continuare ad evitarlo sic et simpliciter?
I canoni per l’occupazione delle aree demaniali raddoppiano, ma non ci deve essere allarme, perché sembrano comprendere la aliquota regionale che, sino ai precedenti atti, provocava il raddoppio dell’importo: gli imprti totali sono invariati.
Sull'argomento 'Polizia Idraulica e Demanio idrico' neppure l'EXPO ha portato 'nuove novità'!

Qui il testo della delibera 4229 del 23.10.2015

Go to top

Informativa sui cookies

Il sistema di gestione dei contenuti Joomla e il software di conteggio accessi installato in questo sito utilizzano i cookies per migliorare le funzioni di navigazione. Cliccando sul bottone arancione avrai fornito il tuo consenso e questo avviso non verrà più mostrato. Se non accetti l'uso dei cookies abbandona questo sito web.