ANBI: cambia il nome, ma soltanto ... il nome!

L’Associazione Nazionale Bonifiche, Irrigazioni e Miglioramento Fondiario, mantiene l’acrònimo (ANBI) ma cambia nome: Associazione Nazionale Consorzi Gestione e Tutela del Territorio e Acque Irrigue, senza cambiare alcunché nella sostanza.

Così sembra evidente, leggendo i recenti documenti di ANBI che lamentano le gravi difficoltà sopportate, per la crisi idrica, ovviamente dai soli Consorzi di bonifica, attentamente scelti, regione per regione, tra i veri sofferenti. Eppure, all’ANBI sono associati anche altri soggetti, gestori di importanti sistemi idrici ed irrigui, tra i quali non soltanto questo Consorzio Irrigazioni Cremonesi, che può vantarsi d’essere tra i primi associati in assoluto), ma anche gli enti di Regolazione dei grandi laghi prealpini. Così, scrive ANBI, in Lombardia, hanno molto sofferto il Consorzio di bonifica Chiese, il Consorzio di bonifica Est Ticino Villoresi … e, da altre parti, ad altri Consorzi di bonifica sono rivolte le attenzioni dell’Associazione, ad eccezione per il Piemonte, dove, inevitabilmente, non essendoci alcun Consorzio di bonifica, si deve avere sempre un occhio di riguardo al Consorzio di Irrigazione Est Sesia, certamente meritato!
Non si vede un ragionamento complessivo, che comprenda le due anime dell’ANBI, come mai c’è stato, anche se – diremmo cocciutamente – i pochi rimasti e diversi dai Consorzi di bonifica resistono, pur lamentando questa visione a senso unico e, per questo, dimezzata.
Cambia il nome; ora l’ANBI è Associazione Nazionale Consorzi Gestione e Tutela del Territorio e Acque Irrigue. Nulla sembra cambiato, nella sostanza e nel pensiero e nelle strategie, ma una speranza nasce, da questo nuovo nome: che qualcuno, ‘a livello nazionale’, si renda conto che una cosa oggi ha un motivo in più per cambiare: la Tassa di bonifica, ora anacronistica anche nel nome.

Go to top

Informativa sui cookies

Il sistema di gestione dei contenuti Joomla e il software di conteggio accessi installato in questo sito utilizzano i cookies per migliorare le funzioni di navigazione. Cliccando sul bottone arancione avrai fornito il tuo consenso e questo avviso non verrà più mostrato. Se non accetti l'uso dei cookies abbandona questo sito web.