Polizia Idraulica e Reticoli vari

La questione ‘Polizia Idraulica in Lombardia’ - nata male, se non malissimo, nel 2002 - continua in un’evidente ‘”navigazione a vista”,pur discendendo direttamente da normativa ormai ultrasecolare e dunque supercollaudata.

Sembrerebbe, a chi non sia addentro alla materia specifica, una politica “dei piccoli passi” - approccio che alle “‘cose d’acqua” fa solo male - invece, nei fatti, somiglia più ad un procedere per piccoli passi … incerti! Con la delibera 2591 del 31/10/2014, la Giunta regionale lombarda, infatti, annulla e sostituisce integralmente la precedente n. 883 del 31/10/2013 (31 ottobre: data dunque fatidica o già frutto di una non sana abitudine?), annunciata nella new del 09/11/2013, senza mostrare alcun ripensamento nella definizione dei concetti di base, cosicché la confusione ed i dubbi restano tutti. Facendo 'tabula rasa' del precedente atto, s’è pure fatta una vittima, forse già illustre: il SIPIUI, infelice acrònimo di ‘Sistema Integrato di Polizia Idraulica ed Utenze Idriche’, che si stabiliva essere, dal primo gennaio 2014, l’unico strumento per presentare le istanze di Polizia Idraulica. Poiché il SIPIUI non è ancora esclusivo per le Utenze Idriche, sembra potersi concludere che il SIPIUI sia già ... defunto?  Nella nuova delibera regionale, la novità più importante è l’affidamento ad AIPo della gestione dell’intero “sistema idraulico a protezione dell’area metropolitana di Milano”: formuliamo i più sinceri auguri ad AIPo ed anche ai cittadini di quel territorio, che troveranno, quantomeno, un unico e certo interlocutore. Noi continuiamo a sostenere che, prima di informatizzare, disciplinare, dettare regole e prescrizioni, si deve capire la materia e raggiungere la perfetta chiarezza delle idee, cosa che pare essere ancora lontana. Tra: rinvii a successivi provvedimenti, che riecheggiano ormai da anni; scarne ed inevitabilmente confuse istruzioni in materia di sdemanializzazione; impraticabili istruzioni nella composizione cartografica, siamo infatti ancor in un mare cupo e inquieto, sebbene si già ampiamente oltrepassato il punto di non ritorno. Così, da parte nostra, aggiorniamo il Manuale (clic qui per scaricarlo), per un sincero aiuto a chi in questo mare è costretto a navigare.

Go to top

Informativa sui cookies

Il sistema di gestione dei contenuti Joomla e il software di conteggio accessi installato in questo sito utilizzano i cookies per migliorare le funzioni di navigazione. Cliccando sul bottone arancione avrai fornito il tuo consenso e questo avviso non verrà più mostrato. Se non accetti l'uso dei cookies abbandona questo sito web.